Sfruttamento della prostituzione con percosse e minacce, 5 romeni arrestati

prostit

 

6 nov – Dopo due anni di indagine i carabinieri della stazione e della Compagnia di Rho (Milano) hanno arrestato cinque cittadini romeni accusati di far parte di una banda che sfruttava una ventina di prostitute a Milano, Rho, Vanzago e Pregnana Milanese.
I cinque destinatari di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere sono stati rintracciati grazie ad un imponente operazione di controllo del campo nomadi di via Silla a Rho.

Sempre secondo quanto riferito dai carabinieri, le giovani prostitute reclutate in Romania erano costrette con minacce e percosse a vendersi e a consegnare a fine giornata quanto guadagnavano agli arrestati che avrebbero incassato così circa 200mila euro al mese.

Nella maggior parte dei casi le donne raggiungevano l’Italia a bordo di normali bus di linea, che settimanalmente facevano capolinea alla stazione di Molino Dorino a Milano. Nell’operazione sono stati impegnati 80 militari in totale.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -