Roma: sette borseggiatori arrestati dai Cc, sono tutti stranieri

borseggio2  novembre – Nelle ultime ore, i carabinieri della compagnia Roma Centro hanno arrestato sette borseggiatori sorpresi in azione a bordo dei mezzi pubblici della capitale. Un primo intervento ha riguardato una ragazzina di origini slave, 16enne, provenienti dall’insediamento nomadi di via Vicolo Savini, bloccata dai militari della Stazione Roma via Vittorio Veneto subito dopo aver derubato del portafogli un turista straniero che stava viaggiando nella linea B della metropolitana. Dopo l’arresto, la 16enne è stata accompagnata presso il Centro di Prima Accoglienza per minori di via Virginia Agnelli.

Poco dopo, i carabinieri del comando Roma Piazza Venezia hanno arrestato un cittadino lituano di 47 anni, vecchia conoscenza delle forze dell’ordine, che a bordo del bus 64, all’altezza della fermata Largo Argentina, era riuscito a sfilare il portafogli dalla borsa di una turista tedesca.Invece, a bordo di un vagone della linea della metropolitana, all’altezza della fermata Repubblica, un cittadino bosniaco di 27 anni, senza fissa dimora e con precedenti, è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma Quirinale, bloccato dopo essersi impossessato del portafogli di un passeggero

.Infine, all’interno della fermata Cavour della linea B della metropolitana, i carabinieri della Stazione Roma via Vittorio Veneto, hanno arrestato quattro cittadini romeni, rispettivamente di 24, 26, 40 e 43 anni, sorpresi dopo essersi impossessati del portafogli di una viaggiatrice che era in attesa di un treno.

Tutti gli arrestati maggiorenni sono stati accompagnati in caserma, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo, dovranno rispondere di furto aggravato. La refurtiva, interamente recuperata dai Carabinieri, è stata restituita ai legittimi proprietari. tiscali



   

 

 

1 Commento per “Roma: sette borseggiatori arrestati dai Cc, sono tutti stranieri”

  1. Ma cosa aspettiamo a mandare via questi stranieri che delinquono in Italia? Li arrestiamo, li rilasciamo e continuano a delinquere o spacciare, mentre se un povero diavolo di italiano ruba un pacco di pasta in un supermercato viene arrestato e tradotto in carcere. Buffoni!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -