Eurodeputata nella lista nera di Mosca, il tedesco Schulz in crisi di nervi

Schulz30 SET – “E’ assolutamente inaccettabile trattenere il passaporto e gli altri documenti di un membro eletto del Parlamento europeo e minacciarlo che il suo ingresso in Russia verrebbe considerato un’attività criminale”. Lo afferma il presidente del Parlamento europeo, Martin Schulz, annunciando che “entro oggi l’ambasciata russa a Bruxelles riceverà una lettera di protesta in cui si chiede al governo russo di ritirare la decisione” sulla capogruppo dei Verdi, Rebecca Harms, cui è stato negato l’ingresso in Russia.

“La mancanza di trasparenza da parte delle autorità russe per quanto riguarda i nomi delle persone inserite nella lista nera è deplorevole” aggiunge il portavoce, ricordando che essa “va contro lo spirito dell’accordo di facilitazione dei visti in vigore tra Ue e Russia”.

Condividi

 

2 thoughts on “Eurodeputata nella lista nera di Mosca, il tedesco Schulz in crisi di nervi

  1. Invece la mancanza di trasparenza per i nomi dei cittadini russi da inserire nelle liste nere dei paesi “occidentali” e fottere loro proprietà e quattrini non è deplorevole… chi ha la faccia come il culo?

  2. E’ buffo, l’UE può tutto contro la Russia e quest’ultima non può far nulla…assurdo!!!

Comments are closed.

Secured By miniOrange