Ebola, Ministero Salute: No rischi in Italia e no restrizioni ai viaggi nei Paesi colpiti

lorenzin

8 ago 2014 – L’Organizzazione Mondiale della Sanita’ (OMS), sulla base del parere del suo Comitato di Emergenza, ha dichiarato che la malattia virus Ebola, attualmente diffusa in forma epidemica in Stati dell’Africa Occidentale, costituisce un’emergenza di sanita’ pubblica di rilevanza internazionale, ed in conformita’ al Regolamento Sanitario Internazionale ha emanato raccomandazioni temporanee per la gestione dell’evento.

Lo scrive, in una nota, il Ministero della Salute, spiegando che ”le raccomandazioni temporanee emanate dall’OMS non prevedono la restrizione ai viaggi e ai commerci con i paesi colpiti, ma sottolineano l’importanza di informare adeguatamente i viaggiatori, in partenza per/in arrivo da Paesi affetti, di poter garantire la diagnosi in laboratori qualificati, di poter gestire il trasporto di soggetti infetti/malati, in caso ve ne fosse l’indicazione”.

Video – Monrovia: Ecco come i malati di ebola muoiono soli, per strada

ebola2

”Si ribadisce – prosegue il Ministero – che il rischio di trasmissione in Italia ed in Europa e’ molto basso, in relazione alle misure di prevenzione attuate, che prevedono l’informazione e la sensibilizzazione dei viaggiatori da/per paesi affetti e degli operatori sanitari, ed alle capacita’ di risposta dei sistemi sanitari che, nell’ipotesi del verificarsi di un caso di malattia sul nostro territorio, sono adeguate ad individuare e confermare i casi di malattia da virus Ebola, e di isolarli, ed interrompere la possibile trasmissione anche di questo agente patogeno altamente infettivo”.

In ogni caso, il Ministero della Salute fa sapere di aver diramato, oggi stesso, una circolare contenente aggiornamenti circa le indicazioni di profilassi internazionale da adottare in questi casi, per i propri Uffici di Sanita’ Aerea e Marittima e di Frontiera e per gli Assessorati regionali alla sanita’, nella quale si raccomanda di differire viaggi non strettamente necessari verso i Paesi affetti. Alla circolare sono allegati anche i foglietti informativi, che saranno distribuiti ai viaggiatori da/per i paesi affetti e poster informativi che saranno affissi nei porti e aeroporti italiani (in italiano e inglese). asca



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -