Nuovi italiani, ko game: Donna aggredita con pugno in faccia da un tunisino

Condividi

 

Donna aggredita ad Ancona: pugno in faccia per il ko game, la nuova moda fra cretini e fankazzisti di tutte le nazionalità

knockout-game

19 luglio – Il copione sempre lo stesso: un pugno in faccia ad un passante a caso e poi la fuga. Il finale dipende dalla “buona sorte” della vittima: un cameriere trentaquattrenne a Pisa ci rimise la vita, le altre due sono state più fortunate. Continua a dilagare in Italia la folle “moda” del Knock out game, un “gioco” che consiste nel colpire una persona con un pugno in faccia, cercando di mandarla, appunto, ko.

L’ultimo episodio arriva da Ancona dove giovedì è stato identificato un giovane – si tratta di un ragazzo di origine tunisine ma nato e cresciuto in Italia – che due mesi fa aveva aggredito una signora quarantottenne in strada. La donna era stata improvvisamente avvicinata dal venticinquenne che l’aveva colpita con un pugno in faccia prima di scappare via.

La signora era stata ricoverata in ospedale con contusioni giudicate guaribili in dieci giorni. Il suo aggressore è stato denunciato a piede libero per lesioni. (da AnconaToday)

Condividi l'articolo

 



   

6 Commenti per “Nuovi italiani, ko game: Donna aggredita con pugno in faccia da un tunisino”

  1. Guglielmini Stefano

    non è vero. Questo fatto è successo a Londra circa 2 anni fa non ad Ancona

    • Se lei è fermo a fatti accaduti due anni fa a Londra, è un problema suo. Da quando lei ha letto i giornali per l’ultima volta, il mondo è andato avanti. Si informi.

  2. A piede libero?!!??

  3. antonio quadri

    Si ricade sempre li, i giudici fanno veramente pena, bisognerebbe che questi incivili scegliessero a caso qualche giudice.
    Volete scommettere che cambierebbe tutto…!!!!!!!!!!!!!!!
    Povera italia

  4. 10 anni di galera per fargli capire che non si gioca usando violenza alle persone..Purtroppo,con questi irresponsabili di Stato,tutto va peggio e la galera la dovrebbero avere soprattutto loro

  5. Se questa gente non viene punita severamente finiremo malissimo.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -