Chaouki contro la Lega: non capiscono il rap, confermano avversione ai migranti

Condividi

 

chaouki 4 luglio – “Il rap non è un genere musicale adatto ai leghisti che proprio non lo capiscono. Oppure, ancora una volta, manipolano anche il senso stretto delle parole per confermare la loro avversione ai migranti e alla cultura dell’integrazione. Delle due versioni spero che sia vera la prima”.

Così Khalid Chaouki, deputato del Pd, replica alle ”polemiche sollevate da alcuni esponenti leghisti.”

Condividi l'articolo

 



   

2 Commenti per “Chaouki contro la Lega: non capiscono il rap, confermano avversione ai migranti”

  1. Chaouki o come se chiama dice una fesseria. Il rap è nato in certe periferie degli Usa da parte di ragazzi di colore o di etnia latina (portoricani, messicani,ecc).Quindi l’associazione rap=islamismo è una sua invenzione e del partito razzista di cui fa parte !

  2. libera galilei

    Non sono leghista e capisco molto bene quello che osservo e ascolto. Studio da una vita e lavoro con dedizione e sacrificio come insegnante nella scuola pubblica guadagnando uno stipendio modesto. Sono offesa da tanta arroganza e indecenza. Un giovane deputato del Parlamento Italiano di origine marocchina si permette di sputare sentenze velenose su chi lo mantiene agiatamente e sul popolo italiano che sta accogliendo generosamente e ingenuamente masse di stranieri.
    Sono datrice di lavoro in perfetta regola di una badante che vive in casa di mia madre con ogni comodità e nel rispetto più assoluto; nelle mie classi alunni stranieri e italiani convivono in armonia e giustizia. Non posso e non voglio tollerare tanto squallido spregio e ingiustificata e ingiusta supponenza da parte di questo individuo.
    Pretendo spiegazioni dal suo partito e dal presidente del Consiglio che lo rappresenta; pretendo ancora nei suoi confronti lo stesso trattamento pubblico e scandalizzato, con tanto di condanne pesanti e tempestive, riservato a chi si è permesso di esprimersi, anche solo in termini critici, nei confronti dell’ex ministro Kyenge. Ritengo incosciente e criminale alimentare una forma dilagante di razzismo al contrario che colpisce gli italiani, oggi forse gli unici veri discriminati.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -