Mose, Orsoni (Pd): pensavo che quei versamenti fossero leciti, non mi dimetto

orsoni

 

Venezia, 12 giu 2014 – ”Non ho mai pensato che i versamenti ricevuti fossero men che leciti”. Cosi’ il sindaco di Venezia, Giorgio Orsoni, incontrando i giornalisti. ”E non so come quelle imprese che hanno fatto i versamenti si procurassero quei fondi. Solo al termine della campagna elettorale ho saputo chi aveva contribuito e chi no, secondo il resoconto del mio mandatario – ha aggiunto Orsoni, parlando della sua campagna elettorale nel 2010 -.

Piu’ volte ho incontrato l’ingegner Mazzacurati, anche in quanto mio cliente e fu lui a proporre di sostenere, attraverso canali che ritenevo fossero leciti, la mia campagna elettorale, come per altro faceva con quella degli altri”. L’ing. Giovanni Mazzacurati, presidente del Consorzio Venezia Nuova, ”e’ un millantatore”. ”Mi sento molto offeso – ha aggiunto – da chi mi ha assimilato ad un gruppo di malfattori

Giorgio Orsoni non si dimittera’ da sindaco di Venezia. Lo ha confermato lui stesso durante una conferenza stampa che si sta svolgendo in Comune dopo essere stato rimesso in liberta’. Alla domanda di un giornalista che gli chiedeva se si sarebbe dimesso, Orsoni si e’ limitato a rispondere: ”No”



   

 

 

1 Commento per “Mose, Orsoni (Pd): pensavo che quei versamenti fossero leciti, non mi dimetto”

  1. No davvero non ci sono parole…vorrei tanto essere presa a schiaffi per destarmi e scrollarmi dal leggere le tante esileranti menzogne che circndano il mondo politico….
    Ma per caso gli viene fatto un corso su come usare la frase del; NON SAPEVO, NON SONO STATO IO, MI VERSANO SOLDI MA NON SAPEVO, MI RIFANNO LA CASA MA NON SAPEVO, MI PAGANO LA CASA MA NON SAPEVO…

    MA DAVVERO CREDETE CHE L’ITALIANO SIA COSì DEMENTE DA CREDERCI?

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -