Immigrati, Alfano: fuggono da conflitti religiosi, la protezione è un dovere

alfanoRoma, 17 apr. – “L’immobilismo europeo rischia di dare ragione alla signora Le Pen. L’Europa non sceglie ne’ di proteggere le frontiere esterne ne’ di imporre vincoli”. Lo dice in una intervista alla Stampa, Angelino Alfano, ministro dell’Interno. All’egoismo del Nord Europa, “dobbiamo contrapporre la specificita’ del mare – ha aggiunto – Voglio dire che la questione dei confini dei paesi rivieraschi deve diventare una priorita’ politica nell’agenda europea. Ci proveremo a porre il problema con il semestre italiano di presidenza del consiglio europeo”.

Per Alfano, “il fenomeno degli sbarchi di irregolari e’ mutato nella sua qualita’. Fino a ieri arrivavano in cerca di lavoro, oggi di liberta’. Sono all’80% cittadini che fuggono dalle guerre, dai conflitti religiosi, e hanno diritto alla protezione umanitaria“. Secondo il Ministro allora, “a chiunque venga riconosciuto lo status di rifugiato dobbiamo garantire la libera circolazione dell’Europa e se vuole ricongiungersi ai familiari o agli amici che vivono in Ue, puo’ farlo”. Alfano ha voluto spiegare che “non e’ in discussione l’Italia paese dell’accoglienza. Noi poniamo il problema che l’Europa affronti insieme il tema dell’assistenza e dell’accoglienza”.agi



   

 

 

2 Commenti per “Immigrati, Alfano: fuggono da conflitti religiosi, la protezione è un dovere”

  1. Intanto la guerra la stanno portando qui in Italia…volete capire o no che questa gentaglia non ha mezze misure? Volete capire che questa gente ha vissuto nel io faccio quel cazzo che mi pare?Volete capire che tra di loro c’è un tam tam di parole dove si dicono venite in Italia tanto si può rubare e non vai in carcere=? Ve lo volete ficcare bene in quel cervello bacato che avete’!?!

  2. Umberto Calderazzo

    PIU’ PRESTO SI RITIRA ALFANO E MENO RESPIREREMO SUOI DISCORSI FUTILI, INGOIANDO MENO ROSPI AMARI!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -