Mediaset: i giudici hanno deciso “Berlusconi ai servizi sociali”

MEDIASET: PREMIER, VOGLIO ANDARE MA LEGALI DICONO NOMilano, 15 apr. – Il Tribunale di sorveglianza di Milano ha disposto l’affidamento in prova ai servizi sociali per Silvio Berlusconi. Il leader di Forza Italia dovra’ scontare cosi’ la condanna che gli e’ stata inflitta nel processo Mediaset. Il collegio presieduto dal presidente del Tribunale di Sorveglianza Pasquale Nobile De Santis ha condiviso il parere favorevole all’affidamento in prova espresso in udienza dal sostituto pg Antonio Lamanna.

E’ la Fondazione ‘Sacra Famiglia’ di Cesano Boscone, alle porte di Milano, l’istituto scelto dal Tribunale di Sorveglianza per Silvio Berlusconi. Il centro si occupa di persone con gravi disabilita’ e anziani non autosufficienti.

Berlusconi dovra’ espiare un solo anno dei quattro a cui e’ stato condannato per frode fiscale perche’ tre sono coperti dall’indulto. Silvio Berlusconi dovra’ scontare la condanna in una struttura indicata dall’Uepe (Ufficio esecuzione penale esterna). Ancora non si sa pero’ quale. Respinta quindi la richiesta dei legali che avevano segnalato una comunita’ indicata dallo stesso ex premier. Il giudice ha anche deliberato che il leader di Forza Italia non potra’ lasciare Lombardia ma potra’ recarsi a Roma. agi



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -