Ducati Energia licenzia in Italia e apre all’estero con fondi pubblici

ducati10 apr. – La Lega minaccia una mozione di sfiducia individuale alla ministro dello Sviluppo Federica Guidi, accusata di aver nascosto la verità alla Camera sui licenziamenti alla Ducati. “Se vuole diventare un nuovo caso Cancellieri è sulla buona strada”, ha ammonito la ministro il vicepresidente dei deputati leghisti Gianluca Pini.

guidi“La vicenda posta in aula – ha sottolineato Pini-era chiara nei numeri e nelle date: ci risulta che Ducati Energia abbia licenziato 95 persone tra il 2005 ed il 2009 e nello stesso periodo abbia beneficiato di un finanziamento pubblico tramite Simest per aprire una azienda all’estero, precisamente in Croazia.

Per sua stessa ammissione, in aula, il ministro ha confermato che i soldi da Simest sono arrivati alla azienda di famiglia, mentre nulla ha detto, sempre in aula, circa i licenziamenti nel periodo citato. Ora, sulla stampa, ci racconta che nel 2013 non ha fatto ricorso alla cassa integrazione. Ci fa piacere. Rimane il fatto che non ha risposto sul periodo 2005 – 2009 citato nell’atto ispettivo parlamentare”. (TMNews)



   

 

 

1 Commento per “Ducati Energia licenzia in Italia e apre all’estero con fondi pubblici”

  1. Si finanziano le aziende Italiane per delocalizzare, e si giustifica il tutto con ” l’internazionalizzazione”, Internazionalizzazione è però quando un’azienda si espande all’estero senza ridurre produzione e organici in Patria.Doppia truffa legalizzata !

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -