Lezioni su cambio di sesso con fondi pubblici alle elementari. E’ bufera

scuola

 

ARZIGNANO (Vicenza), 8 apr – «Quando è tornato a casa mio figlio mi ha detto: “papà, a scuola ci hanno spiegato che si può cambiare sesso. Da maschio a femmina e da femmina a maschio”. E visto che è in quinta elementare, non è proprio il massimo sentire queste parole». Lo racconta un genitore (l’identità non viene riportata a tutela del minore) della scuola primaria «Villaggio Giardino» di Arzignano, nel Vicentino. I racconti dei bambini, tornati a casa dopo il «corso di affettività», hanno suscitato la perplessità di alcuni genitori.

Il riferimento va a quattro lezioni di un’ora e mezza avvenute nelle due classi quinte della «Villaggio Giardino», plesso dell’istituto comprensivo 2 di Arzignano, in quattro mattine di marzo. Queste lezioni sono finanziate dal Comune. «In parte o totalmente. Le chiedono gli stessi genitori. Ci dispiace molto per la vicenda – commenta l’assessore comunale all’Istruzione Beatrice Marchezzolo –. Andremo a fondo, bisogna appurare. Ma delle lezioni della psicologa Federica Bastianello nessun papà o mamma si era mai lamentato». In questo caso dei dubbi ci sono stati.

«Tornato a casa mio figlio ha detto: oggi hanno spiegato come cambiare sesso», dichiara il papà di un bimbo di quinta. «Le maestre non c’entrano, per spiegare cosa sono i transgender è stata chiamata una psicologa. Per un bambino di quell’età non lo ritengo propriamente educativo, e comunque non capisco cosa interessi. Trovo doveroso – continua il genitore in questione – che la scuola parli di affettività e sessualità, ma con bimbi di quinta elementare ci vuole molto tatto. Si cammina sul filo del rasoio». Il genitore precisa di non averne ancora parlato con il preside. «Però mi dispiace di non aver potuto essere presente a quelle lezioni» afferma. corrieredelveneto.corriere.it



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -