Putin: a Kiev Ong “pilotate dall’estero per il colpo di stato”

putin-ong

 

7 apr – Il Cremlino attacca le organizzazioni non governative, che ritiene direttamente coinvolte nelle proteste che hanno portato al cambio di regime in Ucraina: in Russia non verranno “usate” come a Kiev, “dall’estero” per organizzare un golpe, ha detto il presidente russo Vladimir Putin. Le autorità russe non permetteranno alle Ong di essere utilizzate dall’esterno per scopi distruttivi come è successo in Ucraina.

“La legislazione russa crea tutte le condizioni per attività trasparenti e libere delle Ong” ha detto Putin. “Ma non potremo mai permettere loro di essere utilizzate per scopi distruttivi. Così, come è successo in Ucraina, dove è in gran parte attraverso le ONG finanziate dall’estero” che si è arrivati allo spodestamento del presidente Yanukovich e all’insediamento di un nuovo governo ad interim. Secondo Putin proprio le Ong sono state il canale per sovvenzionare “strutture neo-naziste militanti che sono diventate la forza d’attacco principale contro lo Stato e per un colpo di stato anti-costituzionale”. Putin ha parlato durante una riunione del consiglio supremo del Servizio di Sicurezza Federale (FSB), erede del Kgb.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -