Bruxelles: protesta contro l’austerità degenera in violenza, idranti e lacrimogeni sulla folla

 

 

VIOLENTA AGGRESSIONE DELLA POLIZIA A BRUXELLES AL CORTEO DI 50.000 PERSONE CHE PROTESTANO CONTRO LA UE E LA SUA FOLLIA.
venerdì 4 aprile 2014

Bruxelles – Decine di migliaia di manifestanti sono scesi in piazza a Bruxelles per denunciare le politiche di austerità in Europa: la polizia è intervenuta per allontanare il corteo dalla sede della Commissione Europea, utilizzando idranti e gas lacrimogeni. Tra i manifestanti brutalmente aggrediti dalla polizia belga anche diversi parlamentari, e alcui sindacalisti italiani.

La manifestazione, alla quale hanno partecipato persone giunte da tutta Europa, era stata convocata dalla Confederazione Europea dei Sindacati (Ces) con l’obbiettivo di proporre una nuova politica “non di austerità ma di forti investimenti per una crescita durevole”.

L’Ansa riferisce che: “Tafferugli con la polizia punteggiano la manifestazione organizzata a BRUXELLES dai sindacati europei contro le politiche di austerita’, cui partecipano fra trenta e quarantamila persone. Un lancio di petardi e fumogeni e’ stato segnalato dai media belgi all’avvio del corteo nel Boulevard Albert II davanti la stazione di BRUXELLES Nord. Un piccolo gruppo di manifestanti ha in seguito cercato di sfondare uno sbarramento di polizia in Chausse’e de Louvain: le forze dell’ordine hanno reagito facendo uso di idranti. Idranti in azione anche nel punto di arrivo del corteo, al Parc du Cinquantenaire a poca distanza dai palazzi delle istituzioni europee, dove e’ stato montato il palco per gli interventi. Secondo la televisione nazionale alcuni portuali di Anversa affrontano la polizia lanciando pietre”.

E’ gravissimo che la polizia abbia attaccato un corteo sindacale che voleva protestare contro la UE e le sue folli politiche d’austerità che hanno provocato – ad oggi – 26 milioni di disoccupati in tutta Europa.

Con questa violenza, la UE mostra il suo vero volto. Quello di un potere antidemocratico, contrario alla libertà di espressione, nemico del lavoro, nemico del progresso dei popoli europei. Il volto di una dittatura.

max parisi

brux



   

 

 

1 Commento per “Bruxelles: protesta contro l’austerità degenera in violenza, idranti e lacrimogeni sulla folla”

  1. Non so con quale occhio voi guardate lo svolgimento dei fatti. Da quello che vedo chi ha usato violenza all’inizio vicino lo sbarramento sono stati sicuramente i dimostranti, è logico che poi si risponde agli attacchi. Sono un ex Poliziotto e queste storie le conosco benissimo, chi usa la violenza è sempre è solo la Polizia, per alcuni giornalisti. Non è la Polizia italiana in questo caso,quindi non difendo l’operato di nessuno, ma sappiate sempre che chi semina violenza, violenza raccoglie.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -