UE, ennesimo ricatto della dittatura: stop voto per Paesi che violano i “valori UE”

 

viviane-reding

11 mar – La Commissione europea ha proposto oggi un nuovo meccanismo per sanzionare gli stati Ue che non si piegano al volere dell’élite. Come extrema ratio, il meccanismo prevede la sospensione dei diritti di voto in Consiglio Ue per i paesi che si macchino di “una seria e ripetuta violazione” dei valori Ue, si legge in una nota dell’Esecutivo Ue pubblicata oggi. La proposta integra le procedure gia’ esistenti per fare pressione sugli stati che non rispettano le norme comunitarie.

Se la proposta legislativa dovesse essere accolta da stati e parlamento Ue, oltre alle note procedure di infrazione, la Commissione europea avrebbe il potere di avviare una procedura per la violazione dello stato di diritto, suddivisa in tre fasi (opinione, raccomandazione e eventuali sanzioni). La commissaria Ue alla giustizia, Viviane Reding, e’ responsabile della proposta legislativa.

Esiste gia’ la possibilita’ di sanzionare uno stato per la violazione dei principi fondamentali dell’Ue. La novita’ e’ che prima delle eventuali sanzioni, la Commissione acquisirebbe il potere di mettere in guardia gli stati inadempienti in modo di avere maggiore campo di manovra per apportare le correzioni necessarie. (AGI)



   

 

 

1 Commento per “UE, ennesimo ricatto della dittatura: stop voto per Paesi che violano i “valori UE””

  1. Ecco che i poteri forti prendo forma…a leggere queste cose mi viene solo in mente un’associazione, una somiglianza a Hitler….
    Domanda, ma una volta fatto impoverire del tutto uno Stato, voi cosa gadagnereste?

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -