Onu, Ban Ki-moon contro la Russia: sì alla propaganda gay ai minorenni

ban6 febbr  – Il segretario generale dell’Onu, Ban Ki-moon, ha chiesto di porre fine agli attacchi e alle discriminazioni contro i gay alla vigilia dell’apertura dei Giochi Olimpici di Sochi. ”Dobbiamo alzare la nostra voce contro gli attacchi alle lesbiche, ai gay, ai bisessuali o ai transgender. Dobbiamo opporci all’arresto, all’imprigionamento e alle restrizioni discriminatorie”, ha detto Ban parlando ai membri del Comitato Olimpico Internazionale presenti a Sochi, ma senza citare direttamente le leggi russe che vietano la ”propaganda gay ai minorenni” e che hanno gettato un’ombra pesante sull’organizzazione dei 22* Giochi invernali. ”L’odio di qualsiasi genere non deve avere alcun posto nel 21mo secolo”.



   

 

 

2 Commenti per “Onu, Ban Ki-moon contro la Russia: sì alla propaganda gay ai minorenni”

  1. Mi chiedo, ma perchè tanta propaganda nel mondo a favore di omosessuali e tutte le deviazioni sessuali connesse perfino l’infibulazione un tempo tanto avversa che si è dovuto fare una legge apposta, i giudici adesso nn la praticano anzi…..cosa c’è dietro tutto questo? il mondo è governato da omossessuali e violentatori seriali di bambini? si arriva perfino allìindottrinamento forzato dei bambini, tutto questo è contronatura nn lo accetterò mai

  2. maria taurisano

    Non capisco perché la propaganda gay ai minori.Gay non si nasce ma si diventa come dicono tanti studiosi. Qual’é lo scopo? Farli diventare tutti gay? A che pro? Ci vogliono far estinguere risparmiando sulle armi? Qualcuno mi puó spiegare perché in tanti si affannano a legalizzare questa propaganda?

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -