Parlamento UE: leghisti capitanati da Borghezio contestano Napolitano

borghezioStrasburgo, 4 feb. – Contestazione per il persidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, durante il suo intervento di fronte al Parlamento Europeo. Arrivato a meta’ del discorso, il capo dello Stato e’ stato interrotto da alcuni esponenti della Lega (capitanati da un Mario Borghezio con grande fazzoletto verde al collo) che hanno agitato cartelli e inneggiato alla “Europa dei popoli”.

Napolitano al parlamento UE, accolto con onori speciali

Pronta e’ scattata, pero’, una ‘contro contestazione’ da parte di numerosi settori dell’emiciclo che hanno coperto di fischi e buu i lumbard. Agli eurodeputati leghisti sono stati tolti di mano i cartelli che stavano sventolando. Contestazione analoga fu fatta dagli allora europarlamentari Salvini, presente anche oggi e ora segretario della Lega, e Speroni quando intervenne di fronte al Parlamento Europeo nel 2001 l’allora Presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi.

Poco prima, il presidente del Parlamento europeo, Martin Schulz, introducendo il discorso del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, nell’emiciclo di Strasburgo, aveva detto: “Non ho alcuna simpatia per coloro che la criticano con l’unico obiettivo di aumentare la loro visibilita’ e gettare il Paese nel caos” Poco prima di essere interrotto dai leghisti, Napolitano aveva sottolineato che per la Ue serve “un momento di verita’, una svolta”, e che l’Italia, nel corso di questa crisi, “ha fatto i suoi sacrifici” (AGI) .



   

 

 

1 Commento per “Parlamento UE: leghisti capitanati da Borghezio contestano Napolitano”

  1. Napolitano forse intendeva dire i sacrifici del popolo italiano….perchè al momento attuale, noi italiani, noi gente comune di sacrifici che hanno fatto loro non abbiamo ancora visto l’ombra. ….

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -