Siria, massacro ad Adra. «I ribelli islamisti hanno bruciato persone vive dentro i forni»

siria18 dic – Intere famiglie giustiziate, persone bruciate dentro ai forni: sono atroci le violenze commesse dai ribelli islamisti di Al Nusra nella città di Adra, 20 chilometri da Damasco, contro i suoi civili alawiti, drusi e cristiani. Ad accusare i miliziani residenti di Adra intervistati dalla tv russa RT.

«GIUSTIZIATO INTERE FAMIGLIE». La cittadina è stata presa dai ribelli all’inizio di settimana scorsa e riconquistata in parte dall’esercito siriano nel fine settimana. «I gruppi armati hanno ucciso i civili, più di 80 persone sono state uccise. Hanno ammazzato intere famiglie», denuncia il corrispondente di RT in Siria Abutaleb Albohaya.
«Alcune famiglie sono state sequestrate per essere usate come scudi umani in zone dove esercito e ribelli si stanno scontrando. Altre sono state portate a sud verso la città di Douma, una delle roccaforti ribelli», continua.

«PERSONE BRUCIATE NEI FORNI». Muhammad Al Said, residente a Adra, ha descritto a RT un vero e proprio «massacro» da parte dei ribelli islamisti: «È stato terribile, abbiamo visto uccisioni e atrocità. Gli uomini armati entrati in città erano mascherati ma noi sappiamo che appartengono ad Al Nusra. Il crimine peggiore che hanno commesso è stato bruciare delle persone vive nei forni dove normalmente si cuoce il pane. Le prendevano quando entravano nei negozi per comprare il pane».

ADDESTRAMENTO BAMBINI. Mentre in città si continua a combattere, i jihadisti continuano a reclutare nuovi guerrieri. È il caso del “Campo Zarqawi per bambini”, che secondo il Washington Post si trova vicino a Ghouta, lungo la periferia di Damasco, e dove lo Stato islamico dell’Iraq e del Levante addestra i bambini al jihad. «Un video pubblicato il mese scorso – scrive il quotidiano americano – mostra l’addestramento di bambini di età pari a 10 anni».

 Tempi.it



   

 

 

1 Commento per “Siria, massacro ad Adra. «I ribelli islamisti hanno bruciato persone vive dentro i forni»”

  1. L’UE QUI NON DICE NULLA? nON SI SCANDALIZZA, NON SI VERGOGNA?

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -