Piemonte, chiuse 2.000 aziende agricole

agriTORINO, 8 NOV – Nel 2013 l’agricoltura piemontese ha perso oltre 2.000 aziende, in un’annata “fortemente influenzata dalle anomalie climatiche e dalla misure economiche”. E’ quanto emerge dal bilancio fatto dalla Confagricoltura di Torino.

Difficoltà in particolare per gli allevatori di bovini da carne per l’aumento, +15%, dei costi di produzione, ed il secondo calo consecutivo, – 3% dei consumi. Note dolenti anche nel comparto cereali e negli allevamenti di bovini da latte. Bene la vendemmia, +15-20%.

Agricoltura: 50mila aziende rischio chiusura nel 2013, ettari di terreni in pericolo

Ministro de Girolamo: ”Fare agricoltura deve essere figo!”

Napolitano: lo sviluppo sostenibile salvera’ l’economia italiana

Sviluppo sostenibile: ovvero fare in modo che non si coltivi piu’ nulla



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -