Rifugiati in fuga da fame e miseria: la marina italiana ci ha rubato gioielli e 100mila euro

rifugiati3 nov – Sicilia Notizie: derubati mentre si trovavano a bordo della nave della Marina militare che li aveva tratti in salvo da un naufragio sicuro nelle acque del Canale di Sicilia. Sarebbe avvenuto nella notte tra il 25 ed il 26 ottobre quando 95 migranti provenienti dalla Siria sarebbero stati derubati dei loro averi custoditi in sacchi e buste che contenevano tra denaro e pochi gioielli oltre 100 mila euro. Questo è quanto hanno riferito gli stessi migranti alle autorità appena sbarcati a Porto Empedocle.

Certo è che hanno presentato trenta denunce ed è stata anche avviata un’inchiesta sulla vicenda da parte della Procura di migranti sirianiAgrigento e dalla Procura militare. I migranti affermano di essere stati derubati proprio da chi li ha soccorsi, ma questo è tutto da valutare ed esaminare. La magistratura ha anche disposto una perquisizione a bordo della nave che, però, nel frattempo, aveva lasciato Porto Empedocle per riprendere i suoi compiti di pattugliamento nel Canale di Sicilia nell’ambito dell’operazione “Mare nostrum”. Quando, il giorno successivo, gli investigatori sono saliti a bordo della nave, tornata alla base militare di Augusta, dei soldi e dei gioielli spariti non è stata trovata alcuna traccia.

“Quando ci hanno preso a bordo – ha raccontato uno dei profughi – i militari, dopo averci soccorso e riscaldato, ci hanno perquisito e passato al metal detector. Ci chiedevano di consegnare loro quello che avevamo indosso, ce l’avrebbero restituito appena sbarcati. Per ognuno di noi c’era un sacchetto con un numero. Ma quando ci hanno fatti scendere dalla nave, il mio sacchetto come molti altri era tagliato ed erano stati portati via quasi tutti i dollari e qualche piccolo oggetto in oro”. Dai 3000 ai 5000 dollari a testa, più collane, bracciali, anelli. Tanto i profughi siriani, quasi sempre appartenenti a classi sociali medio-alte, hanno dichiarato di aver avuto portato via.

giornalesiracusa.com



   

 

 

6 Commenti per “Rifugiati in fuga da fame e miseria: la marina italiana ci ha rubato gioielli e 100mila euro”

  1. allora,vero o non vero sarà la magistratura a indagare,ma la cosa che mi lascia più perplesso e che questi”poverini”abbiano avuto addosso oltre a “qualche oggetto d’oro” dai 3000 ai 5000 dollari? e io da bravi coglioni appena sbarcati li scaldiamo,li sfamiamo e gli diamo anche soldi e schede telefoniche?……………………………………………..ITALIANIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII………………………….SIETE PROPRIO DEI COGLIONI

  2. Prima li salvi e poi ti accusano di averli derubati.scandaloso. La prossima volta lasciateli sprofondare nel profondo del mare.

  3. Non possiamo accettare più GIOIELLIERI e BANCHIERI che arrivano con gommoni e barconi che, sempre a poche miglia dal nostro Paese, vanno in panne…Li accetteremo solamente se arrivano con yacht da milionari !!

  4. Non credo!
    Tutto e’ una propaganda cattiva. Mi sembra che qualcuno ha un grosso interesse di rovinare completamente l’Italia. Forse Monti, lui non e’ Italiano, lui e’ l’uomo di banca.

  5. Se fossero stati in possesso dei 3000 e 5000 $ sarebbero rimasti nelle loro terre, è una farsa.

  6. Un biglietto aereo gli sarebbe costato molto meno,e oltretutto avrebbero fatto un viaggio molto più comodo!

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -