La UE sblocca altri 85 mln di euro per aiuti ai siriani

euro-butt28 OTT – La Commissione europea ha deciso di sbloccare una nuova tranche di 85 milioni di euro dei 400 destinati a fare fronte alle conseguenze della crisi siriana. Di questa nuova tranche, cinque milioni serviranno ad aiutare i giovani siriani che stanno studiando in Europa. Altri 40 saranno impiegati in Siria per finanziare programmi sanitari ed educativi gestiti da Unicef e Unesco e i rimanenti 40 andranno ad iniziative in favore dei siriani rifugiati in Giordania.

”Il dolore del popolo siriano va al di là di quello che possiamo tollerare, è una macchia sulla coscienza del mondo”.

Così il presidente della Commissione Ue José Barroso sulla crisi umanitaria in Siria in occasione della sua visita alla sede della Croce rossa internazionale a Ginevra. Ci sono 6,8 milioni di siriani che hanno bisogno di assistenza umanitaria, e la metà di queste sono bambini e giovani. L’Ue, insieme ai suoi stati membri, ha già impegnato 2 miliardi di euro in aiuti umanitari.

”La risposta europea alla crisi siriana è onnicomprensiva”, principalmente a carattere umanitario ma, ha ricordato Barroso, si avvale anche dell’uso degli strumenti Ue previsti dalla politica di vicinato e di stabilità per gestire le conseguenze politiche ed economiche sui paesi vicini. La crisi umanitaria in Siria ”non ha frontiere” ed è questa la ragione per cui, ha sottolineato il presidente della Commissione, bisogna ”fare in particolar modo attenzione per evitare che non si estenda il conflitto”, incluso tra le comunità d’accoglienza dei rifugiati siriani nei paesi vicini.(ANSA).



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -