Parma, Pizzarotti: una nuova moschea in città è legittima aspirazione

COMUNALI: PARTITI,DOPO BRINDISI MOMENTO UNITA',SI SPERA CALO ASTENSIONE

20 OTT – Il Comune di Parma intende affrontare il problema di una nuova moschea in città “per rispondere alla legittima aspirazione di migliaia di persone che vivono a Parma di costruirsi, a loro spese, un luogo di meditazione e di preghiera. Ogni decisione verrà presa alla luce del sole e nelle sedi deputate, con la trasparenza e la correttezza che richiede”.

Lo ribadisce su Facebook il sindaco 5 stelle Federico Pizzarotti, dopo gli attacchi della Lega Nord e del Movimento Nuovi Consumatori.

Sul centro islamico la comunità di Parma non può disinteressarsi del problema, cioè del diritto di tante persone che qui vivono, lavorano e pagano le tasse, ad avere un luogo di preghiera adeguato. E’ vero che tale centro non può restare a lungo all’interno di via Campanini, ma partiti e associazioni parapolitiche che oggi parlano di cessione gratuita del terreno si basano su teorie strumentali e fondate sul nulla: non ci sono orientamenti definitivi in merito alla localizzazione, e non sono in corso pratiche per destinare l’area di via Reggio alla quale si è fatto cenno. Ora il problema esiste, e il Comune intende affrontarlo per rispondere alla legittima aspirazione di migliaia di persone che vivono a Parma di costruirsi, a loro spese, un luogo di meditazione e di preghiera, in linea con le tradizioni di Parma, città aperta, libertaria e accogliente. Ogni decisione in merito verrà presa alla luce del sole e nelle sedi deputate, con la trasparenza e la correttezza che essa richiede.”



   

 

 

3 Commenti per “Parma, Pizzarotti: una nuova moschea in città è legittima aspirazione”

  1. GeertWilders4president

    Ma stiamo scherzando? La moschea non si tratta di un luogo di preghiera, bensì è un luogo di politica, dove gli imam lanciano le fatwe (spesso ridicole, o altrimenti pericolose), incitano i musulmani all’odio verso gli ‘infedeli’ ed elogiano i martiri (i martiri islamici, s’intende).
    Esiste un luogo di preghiera musulmano analogo alle nostre chiese cristiane, ma quel luogo non si chiama moschea, ha un altro nome che ora non ricordo.

    • Sono pienamente d’accordo e aggiungo, che Pizzarotti potrebbe portarseli a casa sua e li fa pregare, tanto Pizzarotti mi sa tanto che sia la tua prima e l’ultima elezione, almeno lo spero come tanti cittadini che pagano i conti altrui..

    • Verissimo che le frega a questi di pregare aiutate ai terremotati che sono ancora in tenda che è meglio l,inverno è alle porte

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -