Kyenge: ogni mattina mi sveglio sapendo che sarò sotto attacco

kyenge25 sett – «Io parlo di diritti, ma ogni mattina mi sveglio sapendo che sarò sotto attacco, è così da quando sono ministro». Si è sfogata così la ministra dell’Integrazione, Cecile Kyenge, intervenendo alla ‘Giornata per la memoria e contro le schiavitù’ davanti a una platea con 20 ambasciatori africani all’Universita’ per stranieri di Perugia.

Rispondendo ad una domanda sulla criminalita’ e sicurezza il ministro ha poi aggiunto che bisogna avere un altro approccio rispetto al passato: ”Per troppo tempo si e’ fatta confusione cercando di globalizzare le paure delle persone, cercando di lavorare su quelle paure.

Noi – ha puntualizzato Kyenge – abbiamo un altro compito: quello di gestire meglio e accompagnare le paure delle persone, informandole sul corretto fenomeno dell’immigrazione, quello di parlare delle politiche di accoglienza e legalita’ che e’ diverso. E’ quindi necessario parlare di politica dell’accoglienza e di legalita”’, ha concluso il ministro.

“C’è ancora molto lavoro da fare per sconfiggere le nuove schiavitù”:  ha detto poi il ministro Cecile Kyenge alla “Giornata della memoria” che si è svolta all’Università per Stranieri di Perugia dove è stata accolta dal rettore Giovanni Paciullo.

“Si tratta anche di partire da un approccio basato sul rispetto dei diritti umani, quindi che deve mettere la persona al centro di ogni politica. Io credo che questo può guidare verso una strada che dia dignità”.

 



   

 

 

8 Commenti per “Kyenge: ogni mattina mi sveglio sapendo che sarò sotto attacco”

  1. Ogni mattina ti dovresti svegliare in CONGO , per il bene dell’Italia !!!

  2. Mi immagino quanto si imbufalirà quando sarà informata della dichiarazionedel ministro francese sui rom. E pensare che il governo francese è di sinistra!!

  3. Giornata per la memoria contro la schiavitù.
    ministra, mi dica, cosa cazzo (e lo scrivo in chiare lettere) centra l’invasione che stiamo ricevendo con la schiavitù?
    Ci sta mica dicendo che siamo padroni degli immigrati e che quindi li trattiamo come schiavi oltre, ad essere additati come razzisti?
    Insomma ce ne sta dicendo di mille colori!!!

  4. Sarebbe bello anche citare il fatto che quel giorno Gianluca Cirignoni ha consegnato alla ministra un rapporto sulla criminalità in Umbria che mostra come un terzo dei reati siano commessi da immigrati extracomunitari.

  5. ….e doveva venire lei dall’Africa per dirci come gestire meglio le situazioni ?
    A noi Italici, figli di millenaria cultura !

  6. Se ti senti sotto attacco puoi sempre ritornare nella TUA PATRIA !!

  7. Ma il tapiro di Striscia , a questa non glielo consegna nessuno ?
    Pure per il tapiro è intoccabile ?

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -