Tre navi da guerra cinesi entrano nel Mediterraneo

cina1

6 sett – Dopo le dichiarazioni del segretario di Stato americano Kerry su un potenziamento della presenza americana nel Mediterraneo, in funzione di protezione della popolazione siriana, Russia e Cina naturalmente non sono state a guardare. In particolare la Cina, il cui governo centrale ha autorizzato tre unità navali da guerra ad entrare nel Mare Mediterraneo attraverso il Canale di Suez.

Le autorità egiziane non hanno opposto alcun veto e anzi, il passaggio degli incrociatori pesanti “Noauio-83″, ”Quigb-133″ (con attrezzature per oltre 4mila tonnellate) e della portaerei “Waishanhu-878″ (con 11mila tonnellate di materiali) è avvenuto con la protezione dell’esercito egiziano e con il blocco del traffico del canale per motivi di sicurezza.

La Russia invece è presente nel Mediterraneo con 11 unità da guerra che svolgono attività di pattuglia lungo il litorale siriano e in procinto di partecipare ad una articolata quanto intempestiva esercitazione congiunta proprio con Cina e Siria, e con lo schieramento di circa 90mila uomini.



   

 

 

13 Commenti per “Tre navi da guerra cinesi entrano nel Mediterraneo”

  1. Barolus Viginti

    Ci siamo, la terza guerra mondiale alle porte, alle porte dell’Europa…

  2. speriamo che sti rincoglioniti che ci governano non la facciano veramente la III guerra mondiale,ci sono troppe armi di distruzione di massa stavolta

  3. purtoppo si parla della IV guerra mondiale… la III nn è stata fatta con le armi ma bensi con l’economia e nn è ancora finita

  4. poi l’america manda chuck norris, ed in 10 minuti iniziano e finiscono una guerra

  5. Siamo davvero stupidi, spendiamo miliardi per l’esercito e per queste cazzate, cosa serve una guerra non può mai portare qualcosa di buono solo perdite, ci dobbiamo solo vergognare di vivere nel 21 secolo e ancora essere cosi infantili, se tutti i soldi che buttiamo per il settore bellico li usassimo per ricerche a nuove cure e per dare cibo a persone che non ne hanno, e per migliorarci senza più dover inquinare l’ambiente ora vivremo in un modo migliore.

  6. Noi possiamo fare una cosa: pretendere che il nostro parlamento si schieri decisamente contro l’aggressione armata alla Siria. Si dia mandato all’Onu di sostenere le operazioni di pulizia per liberare la Siria dalle bande di mercenari criminali, sedicenti oppositori e riccamente sostenuti con armi e danaro dall’estero. Che sia l’Onu a richiedere alla Siria nuove e più libere elezioni e vigili sul corretto andamento di quelle. Stop

  7. L’ONU?!?! Vi consiglio di informarvi sulla presunta imparzialità dei caschi blu..vedi guerra della ex Jugoslavia o le varie guerre nelle colonie francesi in Africa. Sono burattini guidati e comandati dagli interessi dei paesi occidentali.

  8. Non capisco un certo quale stupore o singolarità nel fatto che gli egiziani abbiano fatto passare le navi cinesi: la cina possiede tutte le telecomunicazioni egiziane e i siti industriali, particolarmente quelli che gravitano sullo stretto di Suez

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -