Messa in scena dei fratelli musulmani: sangue finto e ferite finte sulle strade egiziane

egitto9 ago – Donne morenti sdraiate a terra, feriti insanguinati soccorsi da medici in camice bianco, facce arrabbiate e sofferenti. Può sembrare il racconto di cronaca in arrivo dall’Egitto in subbuglio. È invece una messa in scena dei Fratelli Musulmani per impressionare i media. Un video girato dal portale di notizie ElbadilTV e diffuso in rete dal blogger Elder of Ziyon, mostra la performance di un gruppo di sostenitori di Morsi che mette in scena una manifestazione fake con tanto di finti feriti, finto sangue e finti medici.

Come in una grossa foto di classe i manifestanti, dopo pochi passi e qualche urlo, si fermano e si mettono in posa a favore di camera nella loro migliore posa. Da quando a giugno sono iniziate le oceaniche proteste sono milioni gli egiziani scesi a protestare in strada. Sostenitori pro Morsi e filo-militari si danno battaglia sulle strade a colpi di pietre e pistola. Ma pur di vincere la battaglia si è pronti anche a barare realizzando video come questi.

Non sarebbe la prima volta che, nel mondo arabo, si mettono in scena manifestazioni fake. Basta pensare a Pallywood, parola nata da un misto di “Palestinese” e “Hollywood”, usata per indicare la manipolazione dei media e la loro distorsione da parte dei Palestinesi per combattere la guerra mediatica contro Israele. Il termine è stato pubblicizzato anche dal professor Richard Landes della Università di Boston, come risultato in un video documentario online da lui prodotto e chiamato appunto Pallywood: According to Palestinian Sources che sottolinea episodi specifici di presunte manipolazioni.

Condividi l'articolo

 



   

1 Commento per “Messa in scena dei fratelli musulmani: sangue finto e ferite finte sulle strade egiziane”

  1. Ma non c’e proprio piu’ religione!
    Adesso anche loro cominciano questi giochetti?
    Comunque, di tutto abbiam bisogno meno che dei Fratelli Mussulmani……………

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -