Il parere illuminato della Boldrini: portare avanti sobrietà e rigore

Condividi

 

boldra

9 ago – ”Nuovi risparmi, maggiore trasparenza”. Il presidente della Camera, Laura Boldrini, ha affidato ad una dichiarazione la propria soddisfazione per le novita’ in materia di trasparenza ed risparmi varate oggi dall’Ufficio di Presidenza di Montecitorio che, in collaborazione con l’Amministrazione, ”ha dato oggi un altro segnale chiaro di voler portare avanti la politica di sobrieta’ e di rigore gia’ iniziata con le decisioni prese all’inizio della legislatura, nell’intento di recuperare un rapporto di fiducia con l’opinione pubblica”. ”Si dovevano decidere, dopo i numerosi incontri avuti con le organizzazioni sindacali dei dipendenti, i primi interventi sul trattamento d

el personale di Montecitorio. Sull’indennita’ di funzione – ha spiegato il presidente Boldrini – abbiamo adottato tagli che vanno dal 70 per cento per gli incarichi di vertice al 30 per cento per i ruoli di coordinamento inferiori. Il risultato complessivo e’ un altro milione di euro all’anno, che si va ad aggiungere ai 9 milioni gia’ tagliati nelle prime settimane della legislatura, con interventi sul mio stipendio, sulle spese di segreteria della Presidenza e degli altri titolari di cariche interne, sulle indennita’ di questi ultimi, sui contributi ai gruppi parlamentari”. ”Assieme al risparmio – ha aggiunto – anche un’importante risposta alla forte domanda di trasparenza che viene dall’opinione pubblica: sul sito della Camera verranno pubblicate le tabelle con le retribuzioni delle diverse categorie di dipendenti, la distribuzione del personale per qualifiche e per fasce d’eta’ ed inoltre, a settembre, i curricula dei vertici dell’Amministrazione e dei responsabili dei servizi. La decisione servira’ a far conoscere meglio un’Amministrazione di grande competenza, di cui non si sa abbastanza”.

Il presidente Boldrini ha poi assicurato che ”gli interventi non si esauriscono di certo qui. Stiamo procedendo ad una razionalizzazione dei servizi, mediante l’attivazione di ogni possibile sinergia con il Senato. E, sempre d’intesa col Senato, i nostri Questori stanno lavorando alla proposta di intervento sul trattamento economico dei parlamentari. Per un esito positivo al riguardo – ha ammesso Boldrini – sara’ fondamentale avere la massima collaborazione dei partiti, che mi auguro non manchera’. ”Questo – ha concluso – e’ un primo bilancio, dopo nemmeno 5 mesi di legislatura. Un approccio realistico, fattivo, concreto: vale 10milioni, intanto. E’ l’unica risposta seria – ne sono sempre piu’ convinta – alle richieste che vengono dai cittadini, che non possono essere nutriti in continuazione con proclami tanto roboanti quanto sterili. Le riforme si fanno cosi’, un passo dopo l’altro, con tenacia”.

Condividi l'articolo

 



   

3 Commenti per “Il parere illuminato della Boldrini: portare avanti sobrietà e rigore”

  1. boldrini sei patetica!Taci!

  2. Non abbindoli più nessuno cara miss 2%, sei solo una radical-chic

  3. vandabortolan

    LE SOLITE SPARATE FAZIOSE SENZA CAPO NE CODA ….. DI POSITIVO? NADA DE NADA RIEN DE RIEN. ….. parole parole parole soltanto .parole

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -