Immigrati, l’Inps dà pensioni a go-go

inps24 magg – Ecco una cosa che potremmo definire come il trionfo dell’autolesionismo. Si tratta di una legge “politicamente corretta” generosamente elargitaci dall’ex presidente del Consiglio prof. Giuliano Amato, altrimenti noto come il “Dottor Sottile”.

E’ la legge 388 del 2000, inserita nella finanziaria 2001 dell’allora governo Amato. Gli extracomunitari con carta di soggiorno possono richiedere all’Inps la pensione per i propri genitori o parenti che abbiano più di 65 anni, anche se abitano all’estero. Basta infatti farli arrivare in Italia grazie alla legge sui ricongiungimenti familiari. Semplice come bere un bicchier d’acqua. Prontamente l’Inps eroga a queste persone che non hanno mai versato un contributo, né hanno mai prima messo piede in Italia, una pensione di 550,5 euro mensili per tredici mensilità, pari a 7.156 euro all’anno.

La legge stabilisce infatti che gli immigrati che hanno compiuto i 65 anni e non hanno redditi, oppure sono sotto la soglia dei 5.000 euro annui, hanno diritto a quella che una volta si chiamava “pensione sociale”. Una volta arrivato in Italia, il parente anziano autocertifica l’assenza di reddito, e il gioco è fatto. L’Inps eroga allora 395,6 euro al mese di assegno sociale, più 154,9 euro di importo aggiuntivo. In totale 550,5 euro per 13 mensilità, esentasse.

La pensione minima degli italiani non supera invece i 500 euro, anche quella di chi ha versato i contributi per un’intera vita. Le domande degli stranieri per l’assegno sociale, automaticamente accolte dall’Inps, sono in costante aumento. Sul tema pensioni il Dottor Sottile è molto preparato. E’ infatti riuscito ad essere destinatario, da umile servitore dello Stato, di una pensione che ammonta a poco più di 31.000 euro mensili. Agli onesti e sfortunati contribuenti il compito di mantenere la sua polivalente pensione e quella di chi, approdando da lontani lidi e non avendo mai versato un baiocco, percepisce di buon grado lo strano e singolare emolumento, e ringrazia.

Omar Valentini
http://italians.corriere.it/2013/05/22/immigrati-linps-da-pensioni-a-go-go/

Condividi l'articolo

 



   

4 Commenti per “Immigrati, l’Inps dà pensioni a go-go”

  1. tutto cio’ si puo’ rimediare ,con la dovuta forma ,un Plebescito nazionale,e occupazione del Inps,io ITALIANO ricevo 48 euro al mese

  2. IL PROBLEMA SERIO SARA’ QUANDO GLI ITALIANI, QUELLI VERI, SI INCAZZERANNO VERAMENTE.

  3. lo sapevo già…intanto i nostri anziani muoiono di fame!!!

  4. Anche questa ci voleva…

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -