Eritreo condannato a 6 anni per lo stupro di una studentessa

stuproLecco, 21 mar. – Il Tribunale di Lecco ha condannato a sei anni e due mesi di reclusione un artigiano 23enne eritreo, con l’accusa di aver violentato una giovane studentessa.
L’episodio risale alla notte del 18 agosto dello scorso anno e all’extracomunitario si arrivo’ dopo la denuncia della ragazza che alla Polizia racconto’ di aver passato buona parte della serata a casa di un amico comune. Il giovane straniero pare si fosse invaghito di lei che aveva tuttavia rifiutato ripetutamente le sue avance.
Qualche ora dopo si sarebbero incontrati nuovamente a Lecco dove lui sarebbe tornato alla carica e a fronte dell’ennesimo rifiuto sarebbe passato alle vie di fatto: dopo averla presa a calci e pugni, l’avrebbe trascinata in un vicolo isolato per stuprarla. Un incubo che, stando alla denuncia, sarebbe durato per quasi due ore. I giudici hanno condannato il giovane a 5 anni e 6 mesi per violenza sessuale e lesioni a cui si sono aggiunti ulteriori 6 mesi per resistenza a Pubblico ufficiale al momento del fermo. Assolto invece dall’accusa di lesioni a pubblico ufficiale. (AGI) .



   

 

 

1 Commento per “Eritreo condannato a 6 anni per lo stupro di una studentessa”

  1. emma letizia prosperini

    strano, eritrei e etiopici non fanno questo.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -