Usa, Lockheed Martin: futuro a.d. costretto a dimissioni perché aveva una relazione

10 nov. – La Lockheed Martin, la maggiore azienda fornitrice delle forze armate statunitensi, ha costretto il suo futuro amministratore delegato, Christopher Kubasik, a rassegnare le dimissioni.

Kubasik, 51 anni, attuale presidente, ha “violato il codice etico della società”, dando vita a una relazione con una dipendente. Il manager, sposato, sarebbe dovuto diventare l’a.d. del gruppo il prossimo primo gennaio. Al suo posto sarà invece nominata una donna, Marillyn Hewson, attuale vicepresidente per i sistemi elettronici.

Il consiglio dei direttori, ha fatto sapere la società, ha chiesto e ottenuto le dimissioni di Kubasik dagli incarichi di presidente e direttore operativo. Un’indagine interna, ha riferito la Lockheed Martin, ha confermato che Kubasik ha avuto una “lunga e stretta relazione personale” con una dipendente – che ha lasciato l’azienda – violando il codice etico e imprenditoriale della società. Kubasik riceverà comunque una buonuscita di 3,5 milioni di dollari. (TMNews)


   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -