Imola Comune Unico, Manocchia risponde a Telesanterno: “Sic vos, non vobis”

IMOLA, 01 Nov – Armando Manocchia Consigliere al Nuovo Circondario Imolese, da tempi non sospetti prospetta la formazione di  IMOLA COMUNE UNICO.

Il Consigliere Manocchia è rimasto sbigottito quando su Telesanterno ha letto e visto l’intervista – a firma di Luca Balduzzi – a Francesco Chiaiese (Sel).

Nell’intervista, Telesanterno- Balduzzi attribuisce la proposta di fare IMOLA COMUNE UNICO a Francesco Chiaiese. E’ evidente che l’intervistatore ha preso un abbaglio, non vogliamo dire che non è abbastanza informato e non vogliamo credere alla mancanza di onestà intellettuale e professionale ma, sia l’intervistatore che l’intervistato, non menzionano affatto che la proposta è già stata fatta oggetto in più sedi e pubblicata anche in articoli di stampa da Armando Manocchia.

Ora, senza nulla togliere a nessuno: Telesanterno da un lato e Chiaiese dall’altro, avrebbero dovuto sapere che Manocchia è stato il primo ed unico proponente di questa che per lui è una soluzione politica ed economica riguardante i comuni del comprensorio imolese.

Manocchia, che sul COMUNE UNICO DI IMOLA impernierà la sua campagna elettorale alle prossime amministrative del Comune di Imola, che partirà solo a gennaio, in quanto ritiene che farlo prima sia logorante, dispersiva e dispendiosa economicamente, tiene a precisare che da tempi non sospetti sostiene questa soluzione che consentirebbe alle casse delle amministrazioni comunali del comprensorio imolese di: riparmiare milioni di euro; rendere servizi più efficienti e più efficaci; eliminare quell’ente inutile e di infimo grado che è il Nuovo Circondario Imolese in cui riveste l’inutile carica di Consigliere Indipendente di minoranza.

E’ indubbio che in tema di revisioni di spesa e ottimizzazione delle risorse umane e strutturali sia mobili che immobili, ne godrebbero maggiori sevizi tutti i comuni e di conseguenza tutti i cittadini.

Purtroppo, si ha come la percezione che chi fa informazione non sia poi così disinformato….

La risposta si cela dietro la frase sibillina “Sic vos, non vobis”. La frase è del poeta latino Virgilio è scritta sulla fontana di Città della Pieve e fa parte di un indovinello. Ve la raccontiamo perchè renda meglio l’idea di cosa intenda Manocchia:

Virgilio una notte scrisse sulla porta dell’imperatore Augusto i seguenti versi:

Nocte pluit tota, redeunt spectacula mane:

Divisum imperium cum Jove Caesar habet

(E’ piovuto tutta la notte, tornano le meraviglie del mattino:

Cesare ha l’impero diviso con Giove)

Batillo, un poetastro, fa credere a tutti i che questi versi fossero i suoi, fino al punto che ne ricevette le lodi dell’imperatore stesso.

Virgilio, offeso a morte, tornò a scrivere sulla porta dell’imperatore le parole “Sic vos, non vobis” per quattro volte.

L’imperatore chiese a tutti i pievesi di spiegare cosa volessero dire quelle parole, ma nessuno riuscì a dargli una spiegazione, quando alla fine Virgilio, ottenuta l’attenzione e la curiosità cercata dai pievesi, svelò il mistero.

Per prima cosa recitò i versi rubati e poi aggiunse:

Hos ego versiculos feci, tulit alter honores

(Io ho scritto quei versi, ma un altro ne porta l’onore) e completò le sue parole quattro verso misteriosi:

Sic vos non vobis nidificatis aves,

Sic vos non vobis vellera fertis oves,

Sic vos non vobis mellificatis apes,

Sic vos non vobis fertis aratra boves.

(Così voi uccelli nidificate ma non per voi stessi,

Così voi pecore portate la lana ma non per voi stessi,

Così voi api fate il miele ma non per voi stesse,

Così voi buoi trainate gli aratri ma non per voi stessi)

Quelle frasi misteriose descrivevano qualcuno che fatica tanto per fare una cosa e qualcun altro che ne prende i meriti, come nel caso di Virgilio e di Chiaiese.

Ma anche nel caso degli animali citati nei suoi versi, la morale è la stessa: loro faticano ma il beneficio della lana o del miele o del capo arato lo gode qualcun altro.
Nel caso della fontana, forse, la frase è rivolta alle acque, che scorrono non per loro stesse, ma per il bene cittadino.

Questo l’articolo in oggetto: http://www.telesanterno.com/comune-unico-per-il-circondario-imolese-lidv-si-avvicina-alle-opposizioni-1026.html



   

 

 

1 Commento per “Imola Comune Unico, Manocchia risponde a Telesanterno: “Sic vos, non vobis””

  1. theng uh salam

    Niente di nuovo sotto il sole Armando , gli autorefernziati di “cosa loro” non tengono conto di altri che se stessi! Bisogna “scoperchiare la pentola” per var vedere a tutti cosa ci bolle dentro .. prima di votare!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -