Monti: “spread alto indica minaccia di contagio, ma mi sento incoraggiato”

Bruxelles, 31 mag. – Se nel vertice Ue di fine giugno i 27 riusciranno ad approvare “un pacchetto credibile di misure per la crescita, gli spread scenderanno istantaneamente”: ne e’ convinto il presidente del Consiglio Mario Monti, interventuo al Brussels economic forum in teleconferenza.

Secondo Monti, infatti, una delle ragioni dell’aumento degli spread fra i rendimenti dei titoli italiani e quelli tedeschi, nonostante si stiano applicando “politiche giuste”, e’ proprio “la mancanza di una visibile traiettoria verso la crescita“. Il fatto che, dopo essersi dimezzato rispetto a novembre, lo spread sia tornato a salire oltre quota 400 mostra secondo Monti che l’Italia, che pure sta procedendo con sforzi dolorosi al risanamento di bilancio e alle riforme strutturali, che “e’ ancora minacciata dal contagio”, a causa soprattutto di una “complessiva debolezza del sistema”.

Monti si sente pero’ “incoraggiato” dalle valutazioni con cui ieri la Commissione Ue ha accompagnato le sue raccomandazioni agli Stati membri: come ha spiegato nel suo intervento in videoconferenza al Brussels Economic Forum, Monti, anche se “resta molto lavoro da fare”, soprattutto per “gli squilibri macroeconomici”. agi



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -