Effetto Monti, Istat: disoccupazione dei giovani a marzo 35,9%

2 MAG – Il tasso di disoccupazione giovanile (15-24 anni) a marzo e’ al 35,9%, in aumento di due punti percentuali su febbraio (tasso rivisto rispetto al provvisorio che dava i senza lavoro nella fascia 15-24 anni al 31,9%).

E’ il tasso più alto dal gennaio 2004 (inizio delle serie storiche mensili). Lo rileva l’Istat (dati destagionalizzati e provvisori). Guardando le serie trimestrali e’ il più alto dal quarto trimestre 1992.

“Siamo in un periodo – hanno spiegato i tecnici dell’istituto di statistica – di forte crescita della disoccupazione. Il forte aumento della disoccupazione riguarda sia gli uomini che le donne e, in particolare, i giovani”. Il tasso di disoccupazione di marzo, schizzato al 9,8%, è aumentato di 1,7 punti rispetto all’anno precedente.

Il numero dei disoccupati nel mese di marzo è stato pari a 2.506.000.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -