Indonesia: scrive su Facebook di essere ateo, arrestato per blasfemia

2 feb – Arrestato per aver dichiarato in un post su Facebook di essere ateo. E’ successo in Indonesia ad Alexander Aan, 30 anni, che oltre a finire in prigione, ha scatenato un’ondata di sollevazione popolare persino fra i colleghi e ha rischiato di perdere il lavoro.

Fonti della polizia – riferite da ASIANEWS – raccontano che davanti all’ipotesi di trascorrere cinque anni in prigione – o peggio, essere incriminato per blasfemia – ha ammesso le sue ”colpe” e, assicurando di essere pentito, si e’ detto pronto a riabbracciare l’islam.

Alexander, impiegato in un ufficio contabile nella pubblica amministrazione di Dharmasraya, reggenza della provincia di West Sumatra, aveva scritto sul popolare social network di non credere all’esistenza di Dio; in un primo tempo ha utilizzato il profilo personale, poi ha creato una pagina dedicata a una comunita’ virtuale chiamata Minang’s Atheist Group per rilanciare le proprie convinzioni.

Nonostante il tentativo di ”copertura” e l’anonimato della rete, i colleghi sono riusciti a risalire alla sua vera identita’ e lo hanno accusato di blasfemia. L’uomo e’ stato aggredito da decine di persone, che lo hanno consegnato alle forze di polizia. Le autorita’ hanno emesso un provvedimento di fermo con l’accusa di ”propagandare l’ateismo”.

Nell’arcipelago indonesiano, dichiarare di essere atei equivale a definirsi ”comunista” e il comunismo e’ considerato una minaccia per la sicurezza e la stabilita’ nazionale da quando, negli anni sessanta, il Partito comunista indonesiano (Pki) avrebbe ordito un colpo di Stato, poi fallito, contro l’ex presidente Sukarno, in cui sono morti sette alti ufficiali dell’esercito. Il successore di Sukarno, il presidente e generale Suharto dichiaro’ fuorilegge il movimento e lancio’ una campagna sanguinaria, che ha portato al massacro di moltissimi membri e funzionari del partito. asca



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -