La rete dell’emergenza territoriale notturna a Medicina.

La Direzione dell’Ausl di Imola ribadisce che la postazione di emergenza resta attiva 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

In merito alle affermazioni strumentali e non veritiere riguardanti l’organizzazione dell’emergenza territoriale ed in particolare la postazione di Medicina la Direzione dell’Ausl ribadisce con forza che è falso affermare che l’ambulanza notturna di Medicina sia stata soppressa.

La postazione del 118 di Medicina resta attiva 24 ore su 24 e 7 giorni su 7.

Il servizio notturno è garantito dall’ambulanza e dai soccorritori della Croce Rossa Italiana, come peraltro avviene in altri punti del nostro territorio.

In termini di sicurezza per i cittadini e di tempistiche di intervento nulla cambia, in quanto la rete dell’emergenza territoriale controllata dalla Centrale Operativa di Bologna garantisce l’invio dei mezzi adatti alla situazione rilevata, entro i tempi definiti dalla normativa, ovvero 8 minuti per aree urbana e 20 per area extraurbana in caso di codici rossi.

Infine, in merito alla dichiarazione del sindacalista CISL Davide Galazzi (“stiamo tutti aspettando il morto, poi delle teste cadranno”) stupisce che un’affermazione tanto grave, infondata e atta a creare inutile allarme tra i cittadini, provenga proprio da un operatore sanitario.

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -