Che cosa è lo Spread

Dopo le gaffes di alcuni parlamentari intervistati da Le Iene, ecco una semplice spiegazione di cosa è lo spread e soprattutto delle implicazioni per le casse dello Stato in seguito al suo aumento.

Per spread si identifica una differenza tra un prezzo ed un altro .
Quando si parla di spread tra btp e bund tedesco , altro non è che la differenza del rendimento tra i 2 titoli. Questa differenza è un indice di quanto sia sicuro il debito. Viene presa la Germania come riferimento perchè i suoi tassi sono i più bassi.
Gli stati si finanziano emettendo obbligazioni (btp,bot,cct) .In questo caso prenderemo in esame il btp. Il btp (buono pluriennale del tesoro) viene emesso dallo stato attraverso delle aste pubbliche.

Io stato chiedo un prestito di un miliardo di euro, te lo restituisco tra 10 anni e ti pago un interesse del 4% ogni anno. Per convalidare questo contratto lo stato emette il buono pluriennale del tesoro.

Il detentore del buono ogni anno riceverà l’interesse pattuito. L’interesse che paga lo stato è fisso per i prossimi 10 anni. Io che detengo il btp posso avere necessita di rientrare del capitale investito , non posso richiederlo allo stato prima di 10 anni e quindi mi rivolgo al mercato. Il mio btp verrà quindi comprato da qualcuno che invece gli avanzano dei soldi e vuole investirli. A quale prezzo verrà effettuata la transazione ? Ai prezzi del mercato .Qui intervengono gli spread .Se il mercato fa calare il prezzo del btp (quindi il capitale investito ) io riceverò un interesse maggiore. Lo stato continua a pagare il 4% del capitale ricevuto . Io ho comprato 100 e rivendo a 98 , ho perso il 2% del capitale . L’acquirente riceverà l’interesse del 4% di 100 ma su un capitale investito di 98.

Lo spread quindi si applica solo al mercato secondario. Lo spread è un indicatore del rischio del paese . Maggiore rendimento = maggiore rischio. Lo spread non influenza minimamente i tassi di interesse che lo stato paga per le le obbligazioni già emesse . Ma solo le prossime in maniera indiretta .Alla prossima asta lo stato dovrà aumentare i tassi di interesse per poter invogliare gli investitori a correre il rischio su di se .

di Raffele Terlizzi



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -