Turisti gay: “Vogliamo la guida omosessuale”.

Un tour operator canadese sta organizzando il viaggio in Italia di un gruppo di turisti composto
es
clusivamente da persone omosessuali. E per far loro visitare Siena ha chiesto che la guida turistica che dovrà accompagnarli sia rigorosamente gay.
La vicenda è riportata dal quotidiano La Nazione. La singolare richiesta è giunta ad una guida turistica della città del Palio ed è subito sorta una polemica anche su Facebook con levata di scudi da parte delle guide
turistiche, tra stupore e molte arrabbiature.

“Siamo indignati per questa richiesta – dice Rita Ceccarelli – presidente dell’associazione guida turistiche della provincia di Siena -. Non accettiamo prevaricazioni e difendiamo con orgoglio la nostra professionalità che supera le nostre
preferenze sessuali”. “Noi accompagniamo in giro persone di tutte le nazionalità, cultura e religione all’insegna del rispetto reciproco.

Per questo censuriamo questa richiesta”, dice poi, ricordando tuttavia che, nonostante quella giunta a Siena sia una richiesta inedita, sempre più spesso si chiede che la guida sia donna e magari carina. “Richieste anche queste – aggiunge – che ci rifiutiamo di assecondare”.

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -