Israele, ministro Gantz si dimette: “Non vinceremo questa guerra come avevamo pianificato”

Israele ministro Benny Gantz

Il ministro del gabinetto di guerra israeliano Benny Gantz si è dimesso dall’esecutivo. Lo ha annunciato lo stesso Gantz in una dichiarazione ai media

Scrive il Jerusalem Post. “Lascio con il cuore pesante – ha detto – Non vinceremo questa guerra come avevamo pianificato”. “Netanyahu ci impedisce di avanzare verso la vera vittoria”, ha attaccato nell’intervento trasmesso in diretta dalle tv israeliane, “Le decisioni strategiche vengono affrontate con procrastinazione ed esitazione a causa di considerazioni politiche”.

“Dopo il 7 ottobre, come hanno fatto centinaia di migliaia di israeliani patriottici, ci siamo messi a disposizione. Lo abbiamo fatto anche se sapevamo che si trattava di un cattivo governo. L’abbiamo fatto proprio perché sapevamo che era un cattivo governo”, ha proseguito. “Abbiamo formato un governo di emergenza per una partnership segnata dal destino, non per una partnership politica. Mesi dopo il disastro di ottobre, la situazione nel paese è cambiata”, ha detto ancora Gantz, che aveva chiesto a Netanyahu – senza ottenerlo – un piano per la fine della guerra a Gaza e il futuro della Striscia, dandogli quindi un ultimatum.  ANSA

SOSTIENI IMOLAOGGI
il sito di informazione libera diretto da Armando Manocchia

IBAN: IT59R0538721000000003468037 BIC BPMOIT22XXX
Postepay 5333 1711 3273 2534
Codice Fiscale: MNCRND56A30F717K