Stellantis assume: contratto da 50mila euro, ma non per gli italiani

stellantis

Gli ingegneri “costano”, soprattutto in Europa e Nord America. E così Stellantis ha iniziato ad assumere questi profili professionali soprattutto in paesi come India, Marocco e Brasile, dove gli stipendi sono più bassi, anche fino a 5 volte inferiori. Assumere ingegneri in questi paesi infatti costa all’azienda 50.000 euro, mentre il compenso annuo degli ingegneri negli Stati Uniti o in Francia tende ad essere compreso tra i 150.000 e i 200.000 dollari. Stellantis prevede inoltre di assumere circa 500 ingegneri da aggiungere ai quasi 4.000 che già ha in Brasile, ha dichiarato in un’intervista Emanuele Cappellano, direttore operativo del Sud America.

La notizia è stata riportata dal quotidiano economico Bloomberg secondo cui Stellantis, al pari degli altri costruttori, sta cercando di ridurre i costi per far fronte al rallentamento della domanda di veicoli elettrici e alla competizione sui prezzi, che spinge a portare sul mercato veicoli più abbordabili per le tasche dei consumatori. Realizzare veicoli a prezzi accessibili significa che l’azienda deve cercare maggiori risparmi mentre punta a introdurre 25 nuovi modelli.

L’indiscrezione delle assunzioni arriva come una doccia gelata per il mondo dell’automotive italiano: pochi giorni fa infatti era stata annunciata la chiusura totale (almeno) per tutto il mese di maggio di tutto il polo produttivo torinese di Mirafiori. Pesa la mancanza di ordine e così sono finiti a casa anche gli addetti alla costruzione della 500 elettrica.

La concorrenza cinese e poche richieste di auto elettriche

Le case automobilistiche occidentali avvertono la pressione derivante dal rallentamento della domanda di veicoli elettrici: anche Tesla e Volkswagen stanno tagliando posti di lavoro e spostando parte della produzione in luoghi più economici. Il gruppo franco italiano Stellantis è attualmente tra le aziende più aggressive e punta a collocare a lungo termine circa due terzi dei suoi ingegneri nei paesi a basso costo.  https://www.today.it

SOSTIENI IMOLAOGGI
il sito di informazione libera diretto da Armando Manocchia

IBAN: IT59R0538721000000003468037 BIC BPMOIT22XXX
Postepay 5333 1711 3273 2534
Codice Fiscale: MNCRND56A30F717K