Zelensky: entro fine anno 100mila soldati russi uccisi

Zelensky

Kiev, 30 nov. (Adnkronos) – Volodymyr Zelensky è convinto che entro la fine dell’anno saranno 100.000 i militari russi uccisi in Ucraina. “Quest’anno la Russia perderà centomila dei suoi soldati uccisi e solo Dio sa quanti mercenari”, ha affermato il presidente ucraino nel suo discorso serale di ieri. “E l’Ucraina resisterà – ha aggiunto – E il mondo farà di tutto per garantire che tutti coloro che sono colpevoli di questa guerra criminale vengano portati davanti alla giustizia”.

Zelenskyi ha anche affermato che la situazione al fronte rimane difficile. “Nonostante le enormi perdite, gli occupanti stanno ancora cercando di avanzare nella regione di Donetsk, prendere piede nella zona di Luhansk, spostarsi verso Kharkiv. Stanno pianificando qualcosa nel sud”, ha scritto a tarda notte su Telegram Zelensky. “Ma stiamo resistendo – ha aggiunto – e, cosa più importante, non permettiamo al nemico di realizzare le sue intenzioni“.

“Continueremo a difenderci – ha detto ancora Zelensky – non permetteremo al nemico di realizzare le sue intenzioni. Hanno detto che avrebbero preso la regione di Donetsk, in primavera, estate, autunno. Questa settimana sta già iniziando l’inverno. E ogni giorno perdono lì centinaia di mobilitati e mercenari”.  ADNKRONOS