Electrolux Italia, a casa 222 dipendenti e 300 precari

Electrolux

TRIESTE, 29 NOV – Sono 222 gli esuberi annunciati da Electrolux per l’Italia, di cui la maggior parte nello stabilimento di Porcia (Pordenone), dove è prevista l’uscita di 40 impiegati e 36 operai. Lo riportano il quotidiano friulano Messaggero Veneto e Il Gazzettino facendo riferimento a un incontro avuto dai vertici del gruppo con i sindacati, a Saronno (Milano). Dovevano essere 350 gli esuberi, secondo le previsioni, ma in queste settimane già un centinaio di colletti bianchi (il settore più colpito) e di tute blu sono andati via.

A questi, si aggiungeranno dal prossimo mese altri 300 precari, ai quali non saranno rinnovati i contratti a termine, riporta il Messaggero Veneto. I tagli più consistenti saranno appunto assorbiti da Porcia, per Forlì invece è prevista l’uscita di 19 impiegati e 77 operai; per Susegana 25 impiegati, e per Solaro 10 impiegati; per Cerreto 5 impiegati e per Assago 2. L’operazione dovrebbe conclusa entro la primavera e prevede l’utilizzo dello strumento della Naspi incentivata. Gli esuberi sarebbero il risultato della difficoltà del mercato degli elettrodomestici dovuto al calo dei consumi. (ANSA).