Ucraina, Cremlino: “raggiungeremo i nostri obiettivi”. Zelensky: “vinceremo”

Zelensky

La guerra in Ucraina giunge al 271esimo giorno. Il Cremlino dice che “la Russia intende raggiungere i suoi obiettivi nel Paese e li raggiungerà”. Il fine dell’operazione militare russa in Ucraina non è provocare un cambio di regime a Kiev. Lo ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov citato dalle agenzie russe.

“La Russia vuole raggiungere i suoi obiettivi, e li raggiungerà”. Lo ha affermato il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov in merito all’operazione militare in Ucraina, rispondendo al presidente Volodymyr Zelensky che ha accusato Mosca di non volere negoziare con Kiev e di essere invece intenzionata ad ottenere solo una pausa nelle ostilità. Lo riferisce l’agenzia Tass.

Nella data in cui in Ucraina si celebra la “Giornata della dignità e della libertà”, Volodymyr Zelensky ha rivolto un messaggio ai cittadini: “Supereremo tutto, sopravvivremo, vinceremo”. Sottolineando che oggi gli ucraini si riuniranno per l’occasione in Piazza dell’Indipendenza, il presidente ha scritto sui social: “Dove la dignità e la libertà sono sempre state protette. Sul granito, sulle barricate durante la Rivoluzione arancione e la Rivoluzione della dignità. Dove abbiamo celebrato il 30esimo anniversario dell’indipendenza dell’Ucraina. E dove celebreremo il Giorno della vittoria dell’Ucraina. Nella pacifica Kiev. Gloria all’Ucraina”.  tgcom24.mediaset.it

(ANSA) – Quasi la meta’ del sistema energetico ucraino e’ stato messo fuori uso dagli attacchi missilistici dei russi. Lo ha comunicato il primo ministro Denys Shmyhal durante un briefing con il vicepresidente esecutivo della Commissione europea Valdis Dombrovskis. “Solo il 15 novembre, la Russia ha lanciato circa 100 missili contro le citta’ ucraine. Quasi la meta’ del nostro sistema energetico e’ stato disabilitato”, ha detto Shmyhal.

 

Articoli recenti