Le Borse europee perdono 163,5 miliardi

Euro Stoxx 600

(ANSA) – MILANO, 29 SET – Le Borse europee hanno bruciato 163,5 miliardi di euro di capitalizzazione, con l’indice paneuropeo Stoxx 600 che ha terminato la seduta in calo dell’1,67%, a 382 punti, ai minimi dal novembre 2020.

Piazza Affari affonda e perde il 3%, tornando, al pari dell’indice paneuropeo Stoxx 600, ai minimi dal novembre 2020.
Crolla Mps, con il titolo in asta di volatilità (-16%) e l’aumento di capitale che si fa sempre più complicato, affondano anche Stellantis (-5,8%) e Pirelli (-5,6%), con le auto peggior comparto in Europa.

Male anche gli altri listini del Vecchio continente, con Francoforte che cede il 2,3%, Londra il 2,2% e Parigi il 2,1%, in scia alla debacle di Wall Street, dove il Nasdaq perde il 3,1% e l’S&P 500 il 2,3% e il Dow Jones l’1,94%.

 

Articoli recenti