Gentiloni: non risulta che imprese UE paghino gas russo in rubli

Paolo Gentiloni

Non risulta che imprese UE paghino il gas russo in rubli – Il commissario Ue all’Economia ha affermato oggi che, a sua conoscenza, le compagnie europee che acquistano gas dalla Russia lo pagano in euro o in dollari, e questo non viola le sanzioni contro la Russia per l’invasione dell’Ucraina. Gentiloni lo ha detto in conferenza stampa a Bruxelles al termine della riunione settimanale del collegio dei commissari.

Leggi anche
Gas russo, Draghi: la Germania ha già pagato in rubli

Rispondendo a una domanda che faceva riferimento alle dichiarazioni dell’Eni di ieri su questo tema, il commissario ha riferito che “non si è discusso oggi, durante la riunione della Commissione, della questione del pagamento in rubli” richiesto dalla Russia per le forniture di gas alle compagnie europee. “Ma sappiamo – ha continuato Gentiloni – che quasi tutti i contratti sono denominati in euro o in dollari. I pagamenti delle compagnie europee avvengono secondo questi contratti, in euro o in dollari, e questo non costituisce una violazione delle sanzioni” dell’Ue, ha concluso.  (askanews)

Condividi

 

bresup

Articoli recenti