Malore mentre spinge il passeggino: morto giovane papà

ambulanza morti per infarto

Un malore improvviso, mentre spinge il passeggino con all’interno la figlioletta di soli 7 mesi. La rovinosa caduta sull’asfalto, l’allarme lanciato dai passanti, le manovre salvavita praticate dal personale di una farmacia della zona, in attesa dell’arrivo dei soccorsi. Infine il trasporto d’urgenza in ospedale, a bordo di un’eliambulanza, dove il giovane padre è poi deceduto. Terribile tragedia, nel tardo pomeriggio di martedì, in via Terni a Sopraponte di Gavardo, in provincia di Brescia

Erano da poco passate le 17 quando l’uomo, di circa 40 anni, si è accasciato sul marciapiede, privo di sensi, a poca distanza dalla farmacia Pasini. Immediatamente è scattata la chiamata al numero unico per le emergenze, ma non c’era tempo da perdere. Così la farmacista e altri due dipendenti si sono dati da fare per tentare di far ripartire il cuore del giovane padre. Seguendo le istruzioni dell’operatore del 112 hanno praticato, a turno, le manovre salvavita – massaggio cardiaco e ventilazione – per oltre 20 minuti.

Nonostante i disperati sforzi del personale della farmacia, all’arrivo dei sanitari il 40enne era ancora privo di sensi: è stato intubato e poi trasferito in dell’elisoccorso al Civile di Brescia. Purtroppo, a nulla è servito il volo disperato verso il nosocomio cittadino, dove il 40enne è poi spirato.

Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri della locale stazione: si sono presi cura della neonata prima che tornasse tra le braccia della sua mamma che, nel frattempo, era stata rintracciata ed avvisata di quanto accaduto.  www.today.it

Condividi