Casa Bianca: Putin più aggressivo dopo le sanzioni

biden

WASHINGTON – L’ondata di sanzioni imposte non ha finora fermato Vladimir Putin e ora la preoccupazione diffusa alla Casa Bianca è che l’aver messo all’angolo il presidente russo possa spingerlo a scatenarsi e addirittura ad ampliare il conflitto.

Nei diversi incontri degli ultimi giorni nella Situation Room, il timore è emerso ripetutamente anche alla luce del fatto che Putin, secondo quanto riferito dall’intelligence, tende a raddoppiare gli sforzi e la rabbia quando si sente messo in un angolo.

Reazione alle sanzioni

Secondo quanto riporta il New York Times, fra le possibili reazioni del presidente russo ci potrebbe essere colpire indiscriminatamente le città ucraine, invadere con maggior forza nel tentativo di compensare gli errori iniziali, cyberattacchi diretti al sistema finanziario americano, ulteriori minacce nucleari e spingere la guerra al di là dei confini con l’Ucraina. (ANSA)

Condividi