Torri eoliche nel Mugello, Sgarbi contro l’assessora Monni: “capra”

sgarbi superlega

Bufera politica per le parole del critico d’arte e parlamentare Vittorio Sgarbi che in un video sul suo profilo Facebook si è scagliato contro l’assessora all’ambiente della Regione Toscana, Monia Monni, per aver autorizzato il parco eolico “Monte Giogo” di Villore, tra i comuni di Vicchio del Mugello e Dicomano. Il futuro impianto prevede la realizzazione di 7 aerogeneratori di altezza massima pari 99 metri dalla base ed una potenza complessiva pari a 29,6 megawatt, ha fatto sapere la Giunta regionale.

Torri eoliche nel Mugello, la rabbia di Sgarbi

“Scempio al paesaggio della Toscana: torri eoliche alte 180 metri al Mugello. Monia Monni, andrai all’Inferno! Monia Monni che tu sia maledetta, segnatevi questo nome: Monia Monni… Capra… Il Mugello è dove è nato Giotto!”, ha detto tra l’altro Sgarbi nella sua invettiva.

A stretto giro è arrivata anche la risposta dell’assessora Monni, che sui social è stata inondata di messaggi di solidarietà: “Mi hanno raccontato di un video dove un anziano signore urlante mi maledice e mi chiama capra, sostenendo che andrò all’inferno. Essendo abituata a confrontarmi con chi usa argomenti e non improperi, ho deciso di ignorarlo. Ci sono sin troppe persone incattivite e che hanno costruito la loro carriera proprio sulla visibilità conquistata a suon di offese, urla e schiumando rabbia dalla bocca e, quindi, nel mio piccolo, non vorrei dare nessun contributo, seppur minimo, a fargli pubblicità. La cosa veramente meravigliosa e che merita tutta la mia attenzione è invece un’altra e siete voi: mi avete infatti sommersa di affetto e vicinanza. Siete unici e vi voglio dire due cose: 1) Con tutto il cuore, grazie. 2. Se andrò all’inferno farò in modo che tutto quel calore sia prodotto da rinnovabili…”  adnkronos

Condividi

 

bresup

Articoli recenti