Migranti: 172 milioni per nuova Agenzia UE per l’Asilo

Ylva Johansson migranti

STRASBURGO, 19 GEN – Oggi è il primo giorno del nuovo mandato della Agenzia UE per l’Asilo (Euaa). L’agenzia sostituirà la vecchia Easo ampliandone i poteri. Grazie alla revisione di mandato, sancita a seguito dell’accordo tra Parlamento europeo e Consiglio Ue su proposta della Commissione europea, l’Euaa sarà dotata di un bilancio da 172 milioni di euro per il 2022, stanziati per coprire le spese delle prime 8 operazioni a sostegno delle autorità di Belgio, Cipro, Grecia, Italia, Lettonia, Lituania, Malta e Spagna.

Il personale in dotazione all’agenzia sarà potenziato a 2.000 dipendenti di cui 500 dislocati nella sede di Malta, e negli uffici di Atene, Bruxelles, Roma, Nicosia, Madrid e Varsavia, pronti ad intervenire su richiesta degli stati membri.

Agenzia UE per l’Asilo, gli esperti

La nuova agenzia “consentirà l’arrivo di esperti delle procedure di asilo rapidamente dove richiesto” e “consentirà la formazione dei funzionari nazionali di modo che l’approccio all’asilo sia sempre più uniforme” ha commentato la commissaria Ue agli interni Ylva Johansson via Twitter. “Questo è un momento cruciale per l’accoglienza e l’asilo nell’Ue. L’Euaa è un’agenzia unica, con strumenti e capacità per supportare gli Stati membri e dimostra ancora una volta che l’Ue può superare le sfide politiche”, ha aggiunto in una nota dell’agenzia la direttrice esecutiva Nina Gregori. (ANSA).

Condividi