Prof Sinagra: privatizzare la magistratura

giustizia anm

di Augusto Sinagra – PRIVATIZZARE LA MAGISTRATURA
Radio Fogna comunica le ultime notizie: il Procuratore Generale della Corte di Cassazione Giovanni Salvi ha comunicato che ha perso il suo cellulare. Si tratta di una mossa difensiva preventiva o di sfortuna? Il già Procuratore Capo a Milano Francesco Greco, ora felicemente indagato presso la Procura di Brescia, ha dichiarato anche lui di avere perso il cellulare. Evidentemente si tratta di smarrimenti contagiosi come i vaccinati contro il Covid.

Poi c’è che il Consiglio di Stato dopo aver annullato la nomina del Procuratore Capo della Repubblica a Roma, ha annullato (la sentenza è pubblica da ieri) la nomina del Primo Presidente della Corte di cassazione e del Primo presidente Aggiunto.

Dunque, la magistratura attualmente è acefala (senza nessun riferimento al cefalo). La cosa divertente è che non si sa chi, tra pochi giorni, pronuncerà il discorso di inaugurazione dell’anno giudiziario presso la Corte di cassazione alla nobilitante presenza del figlio di Bernardo Mattarella. Non può farlo, e comunque sarebbe meglio che non lo facesse, il Procuratore Generale ancora in carica. Allora chi?
Suggerirei qualcuno come Felice Sciosciammoca, il famoso scrivano interpretato da Totò in “Miseria e nobiltà”.

Privatizzare la magistratura

Comunque, dato quello che succede e considerata la scelta neoliberista di privatizzare tutto, suggerisco l’urgente privatizzazione della magistratura.

AUGUSTO SINAGRAProfessore ordinario di diritto delle Comunità europee presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. Avvocato patrocinante davanti alle Magistrature Superiori, in ITALIA ed alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, a STRASBURGO

Condividi