Wef: mancanza di vaccini nei Paesi poveri rallenta la ripresa globale

Schwab davos

ROMA, 11 GEN – Le politiche dei governi contro il cambiamento climatico rischiano il fallimento, che rimane uno dei principali rischi globali. E l’assenza di una svolta nella somministrazione dei vaccini nei Paesi più poveri continua a rallentare la ripresa globale.

L’allarme arriva dal Gobal Risk Report del Forum economico mondiale (Wef), che invita i leader d’impresa e del mondo finanziario “a pensare fuori dagli schemi dei report trimestrali” e avverte che la frattura sociale all’interno dei Paesi e quella all’interno della comunità internazionale potrebbero sfociare in “tensioni geopolitiche” proprio quando la pandemia, richiederebbe, al contrario, il massimo della coesione e collaborazione. (ANSA).

africa pandemia inventata

Condividi