ADSL o fibra ottica? Differenze e caratteristiche

ADSL o fibra ottica

Di questi tempi non si sente parlare d’altro che di fibra ottica, la tecnologia che permette di navigare ad un gigabit al secondo e che sta spopolando tra i consumatori privati e presso le aziende. Si tratta di un’evoluzione dell’ADSL che fino a poco tempo fa aveva un costo superiore ma che oggi si è allineato con i prezzi di mercato offrendo ai consumatori pochi indugi per passare alla fibra.

D’altronde puoi notare tu stesso la convenienza confrontando le offerte per internet a casa e i costi riservati a chi decide di passare alla fibra. Ma perché passare a questa nuova tecnologia? Come funziona davvero e quali sono le differenze rispetto all’ADSL? Lo vediamo in questo approfondimento.

Cos’è la fibra e come funziona?

Per prima cosa chiariamo cos’è la fibra e perché sarebbe più veloce rispetto all’ADSL. Ci riferiamo ad una grande infrastruttura di piccoli cavi del diametro di un capello attraverso i quali passano grandi quantità di dati in velocità.

I cavi in fibra ottica, noti alla scienza da moltissimi anni, conducono anche la luce e sono stati impiegati per moltissime finalità tra cui anche l’illuminotecnica. Il potere della fibra risiede nel suo esser leggera, versatile e resistente alle alte temperature e, pertanto, nelle telecomunicazioni offre performance decisamente imbattibili.

Massima velocità e stabilità

Quindi la fibra permette di navigare a velocità fino ad 1 gigabit al secondo, velocizzando anche le attività più pesanti come guardare film in streaming, videochiamare e avere tanti dispositivi connessi ad un’unica rete.

Questo avviene attraverso una stabilità senza precedenti ma solo laddove siano presenti infrastrutture in fibra ottica. È chiaro che questa tecnologia si trovi un po’ agli esordi e, pertanto, entro qualche anno avrà coperto tutto il territorio nazionale.

Per chi vive fuori città e in zone rurali ci sono altre soluzioni che permettono di collegarsi e, proprio per questo, gli operatori permettono di effettuare verifiche sulla copertura prima di attivare qualsivoglia contratto.

Differenze tra ADSL e Fibra

Quanto alle reali differenze tra fibra e ADSL quella che salta subito all’occhio riguarda i cavi di connessione. Nel caso dell’ADSL abbiamo un doppino in rame mentre per la fibra avremo filamenti in fibra vetrosa. Se per l’ADSL il trasporto di dati avviene a 20Mb con la fibra arriviamo a 1GB nelle grandi città: un salto in avanti considerevole.

Ovviamente tali velocità dipendono sempre dalla copertura e dalle modalità di installazione del cablaggio che può essere portato in casa con un’apposita infrastruttura cablata o attraverso un modem idoneo a ricevere il segnale. È chiaro che nel primo caso la velocità sarà sempre maggiore ma questo non significa che una rete FTTC (fiber to the cabinet) non sia altrettanto più rapida dell’ADSL. Tutto dipende dalla zona in cui ti trovi e dalle prestazioni di velocità di cui hai bisogno. Se lavori da casa e ti serve rete per riunioni, download e altre operazioni mentre ci sono più dispositivi connessi, qualora la zona fosse coperta, ti converrebbe sicuramente passare alla fibra.

Condividi