Autista di scuolabus si accascia al volante, 13enne salva i compagni

autista di scuolabus

PADOVA, 18 DIC – Ha avuto il sangue freddo e la prontezza di aiutare i suoi compagni di scuola, compreso il fratello, e il conducente, colto da malore, del pulmino che li stava riportando a casa. Protagonista della vicenda è un ragazzino di 13 anni di Campo San Martino, nel Padovano.

Autista di scuolabus si accascia al volante

L’autista si era accasciato mentre era al volante del mezzo: è riuscito ad accostare ma non a spegnere il bus. A portare in salvo i ragazzi ci ha pensato il 13enne, chiedendo anche l’aiuto di una ambulanza per soccorrere l’uomo. Ha premuto il tasto di apertura delle porte e ha fatto scendere tutti, correndo appunto poi in una casa vicina ad avvertire il Suem.

A raccontare con orgoglio l’episodio è il nonno, Fabio, che ha voluto spiegare l’accaduto anche al governatore Luca Zaia. “Mio nipote – ha scritto – capendo la gravità della cosa ha permesso di portare l’autista al pronto soccorso con un sospetto attacco cardiaco. Si è comportato in modo esemplare dove, forse, molti adulti non avrebbero agito con la stessa prontezza. Sono un nonno orgoglioso”. La risposta del Presidente del Veneto non si è fatta attendere: “auspico che il coraggio e la determinazione dimostrati da un ragazzo di 13 anni siano di esempio, non solo per i suoi pari, ma anche per noi adulti nell’affrontare inaspettate situazioni emergenziali”. (ANSA).

Condividi